Ridurre il consumo di plastica
L’eccessivo consumo di plastica e il suo scorretto smaltimento rientrano tra le più importanti fonti di inquinamento. Per questa ragione, molte aziende che operano in diversi settori si stanno impegnano per ridurne l’utilizzo consentendo così ai consumatori di poter effettuare acquisti più sostenibili e dunque rispettosi dell’ambiente. Tuttavia, ci sono molte scelte che potrai compiere quotidianamente per vivere in modo più green. Una di queste è senza dubbio quella di eliminare tutti gli oggetti monouso in plastica come bicchieri, piatti, bottigliette, posate, cannucce, ecc. Al contrario potrai utilizzare posate e borracce in metallo, stoviglie in materiali riutilizzabili come il vetro e la ceramica.

Tra le idee più interessanti e utili vi è poi quella di non acquistare sacchetti in plastica ai supermercati ma bensì di preferire borse in tela, in materiali biodegradabili oppure borse in plastica riciclata riutilizzabile ogni qual volta ci si reca al supermercato. È poi consigliabile acquistare frutta e verdura privi di imballaggi o contenitori oppure, ove non fosse possibile scegliere sacchetti biodegradabili o in carta. Infine, tra le idee più apprezzate per ridurre il consumo di plastica vi sono quella degli spazzolini da denti in bambù biodegradabili e quella dei pannolini lavabili.

Entrambe queste soluzioni costituiscono infatti una valida alternativa all’uso di plastica e consentono di ridurre la quantità di rifiuti prodotti. In linea generale, per compiere gesti realmente utili per l’ambiente e vivere così un 2020 all’insegna della sostenibilità è importante effettuare acquisti consapevoli, ponendo particolare attenzione agli imballaggi e successivamente, una volta consumato il prodotto, al corretto smaltimento. Scegliendo oggetti riutilizzabili come ad esempio le borracce, si eviterà un’enorme spreco di plastica e si potrà anche risparmiare.

Evitare gli sprechi di acqua
L’acqua è una risorsa essenziale per il bene del nostro pianeta e le risorse scarseggiano inesorabilmente. Uno dei primi passi per vivere un 2020 in modo sostenibile è proprio quello di evitarne lo spreco e ridurne l’utilizzo. Molti pensano erroneamente che ridurre il consumo di acqua sia un gesto estremo.

Tuttavia, bastano poche e semplici accortezze per moderne lo spreco variando in maniera impercettibile le proprie abitudini quotidiane. La prima cosa da fare per ridurre lo spreco di acqua è quella di chiudere il rubinetto. Questa operazione può essere eseguita quando ci si lava la faccia o i denti ma anche quando si lavano le stoviglie.

Allo stesso modo accendere l’acqua della doccia nel momento in cui si è all’interno del vano e richiuderla immediatamente una volta terminato di lavarti può fare la differenza. Non solo, potrai installare degli appositi soffioni a risparmio idrico che nebulizzano l’acqua facendone fuoriuscire una quantità minore senza ridurre l’intensità del getto. Prediligere la doccia ad un classico bagno ti permetterà di consumare meno acqua, tuttavia, non è necessario rinunciarvi. Infatti, basterà godersi un bagno meno frequentemente del solito preferendo più comunemente la doccia. Anche utilizzare gli elettrodomestici con attenzione può essere importante. Ad esempio, potrai azionare la lavatrice e lava stoviglie solo quando avrai un carico completo. Così facendo potrai sfruttare una sola volta un ciclo di lavaggio evitando di azionarla più volte in un giorno.

Non è necessario, come molti pensano, riciclare l’acqua di bollitura della pasta o azioni simili, talvolta estreme e senza fondamento. Infatti, ti basterà variare di poco le tue abitudini per ridurre lo spreco di acqua e fare del bene all’ambiente nell’ottica di un 2020 vissuto in maniera sostenibile.

Viaggi e spostamenti sostenibili
Sicuramente saprai che i gas di scarico dei principali mezzi di locomozione sono una componente fondamentale dell’inquinamento atmosferico. Per questa ragione prediligere, quando questo risulti possibile, mezzi di trasporto elettrici o a basse emissioni ti consentirà di perseguire il tuo obbiettivo green per il 2020.

Nello specifico, se sei solito utilizzare l’automobile quotidianamente per raggiungere il posto di lavoro o semplicemente per effettuare piccoli spostamenti in città, potrai utilizzare i mezzi pubblici come pullman, tram, metropolitana, treni ecc…, la bicicletta personale o messe a disposizione dal comune o dalle aziende che si occupano di bike sharing, il monopattino elettrico personale o condiviso oppure andare a piedi. In questo modo farai del bene al pianeta ma anche a te stesso.

Tuttavia, se necessiti di un’automobile potrai usufruire del car sharing, presente nella maggior parte delle città, dotati di macchine tradizionali, elettriche e a basso consumo. Anche per quanto concerne tratte più lunghe o inter-regionali, se desideri vivere in maniera maggiormente sostenibile il 2020, dovrai preferire il treno, l’autobus o i mezzi di trasporto condivisi.

Nieco: un 2020 sostenibile anche per la tua Impresa
La sostenibilità delle imprese sarà uno degli argomenti più dibattuti del 2020. Per questa ragione, noi di Nieco ci impegniamo quotidianamente per fornire un servizio utile alle imprese ma soprattutto rispettoso dell’ambiente. La nostra azienda, infatti, si occupa dello stoccaggio e del trattamento di rifiuti speciali e pericolosi in Lazio, Umbria e Toscana. Da anni ci occupiamo del recupero e della gestione di rifiuti come oli, combustibili, acque industriali, imballaggi contaminati e molto altro.

Inoltre, siamo in grado di fornire un servizio di bonifica e messa in sicurezza di aree contaminate ma anche di operare in ambienti quali serbatoi e vasche. Il nostro punto di forza è il costante aggiornamento per ciò che concerne la strumentazione e le tecniche impiegate. Lavoriamo per garantire massima sicurezza nel pieno rispetto dell’ambiente e delle sue risorse. La nostra mission, infatti, è quella di ridurre l’inquinamento provocato da scorrette pratiche di smaltimento dei rifiuti, soprattutto di quelli pericolosi per l’uomo e per il pianeta.

0